Tre errori di credito comuni e come risolverle

Home » Credit and Debt » Tre errori di credito comuni e come risolverle

Tre errori di credito comuni e come risolverle

Se il credito è stato facile, allora tutti avrebbero ha uno score VantageScore o FICO di 850. Ma non è facile, e gli errori accadere. La vostra sfida come un consumatore di credito è quello di essere abbastanza intelligente per distinguere tra ciò che è giusto e ciò che è un errore, in modo da poterli evitare a tutti i costi.

Credit Mistake No. 1: Co-firma

No, no, no – non mai farlo. Co-firma è uno dei più grandi errori persone fanno quando si tratta di proteggere i loro rapporti di credito e punteggi. Quando co-segno per un impegno di credito, si sta assumendo la responsabilità per il debito proprio come se tu fossi il mutuatario primario. Inoltre, la carta di prestito o di credito per il quale si co-firmato sarà quasi certamente trovare la sua strada verso i rapporti di credito nel giro di pochi mesi dopo l’apertura del conto.

Quando co-segno, le probabilità di ottenere bruciato dalla vostra generosità sono fastidiosamente alto – il 40%, secondo un sondaggio effettuato nel 2016. punto è, se siete disposti a garantire il pagamento su una carta di prestito o di credito per il quale il primario mutuatario non poteva qualificare il suo proprio, allora è meglio mettere da parte fondi per effettuare i pagamenti – perché si può essere chiamati a farlo. E non si può semplicemente nascondersi dietro il fatto che si è “solo” un co-firmatario, perché la co-firmatario è altrettanto responsabile come il mutuatario primario.

The Fix: Purtroppo, non ci sono soluzioni semplici, quando il credito è stato danneggiato a causa di co-firma andato a male. A volte si può chiedere il vostro co-debitore di rifinanziare o pagare il debito, ma questo potrebbe essere un compito arduo se non sono disposti e in grado di farlo.

Se non possono pagare l’obbligo finanziario o rifinanziare il debito dal vostro nome, quindi le opzioni rimanenti comprendono (a) assumendo che i pagamenti da soli, (b) convincere il tuo co-debitore di vendere l’attività, al fine di pagare il debito, o (c) nelle peggiori circostanze, forse anche considerando il fallimento. Questo è il motivo per cui ho sempre consiglio alle persone di dire di no quando si tratta di co-firma.

Credit Mistake No. 2: Chiusura carte di credito

La chiusura di una carta di credito ha certamente il potenziale di danneggiare i punteggi di credito. Non perderete credito per l’età del conto una volta che è chiuso (che è un mito), ma si potrebbe avere un impatto negativo ciò che è indicato come “rapporto di utilizzazione girevole” – in sostanza, quanto del vostro limite di credito disponibile che avete utilizzato – con la chiusura di un account inutilizzati.

modelli di credit scoring prestare particolare attenzione a questo rapporto per calcolare i punteggi ottenuti. Quando si chiude una carta di credito non utilizzata, si può potenzialmente causare il rapporto di salire in un territorio sgradevole, perché si perde il valore del limite di credito non utilizzate. Il rapporto si è calcolato dividendo il vostro aggregato del debito di carta di credito dai limiti di credito aggregati sui conti della carta di credito aperte.

Per esempio, supponiamo di avere quattro carte di credito con un limite di $ 5.000 ciascuno, e il saldo dovuto tra tutte e quattro le carte è di $ 5.000. Se si chiude una carta, il limite di credito a disposizione si restringe da $ 20.000 a $ 15.000, e il vostro rapporto di utilizzazione avrebbe immediatamente balzare dal 25% al ​​33%.

Il Fix : Se la vostra carta di credito è stato chiuso a causa di un errore o anche il tuo richiesta, si potrebbe essere in grado di convincere l’emittente della carta di credito di riaprire il conto. Certo, questa soluzione è un colpo lungo, ma non fa mai male a chiedere.

Se l’emittente della carta non è disposta a riaprire un conto chiuso, si potrebbe ancora potenzialmente annullare qualsiasi danno punteggio di credito causata da un più alto rapporto debito-limite pagando i saldi sulla vostra plastica residua. Nel caso in cui non può permettersi di scrivere semplicemente un grosso assegno, si può essere in grado di mitigare i tuoi danni chiedendo ai vostri emittenti di carte esistenti per aumentare i limiti sul vostro account.

Errore di credito n ° 3: L’applicazione per Retail Store carte di credito

Come regola generale, è meglio chiedere e aprire nuovi conti solo quando si ha realmente bisogno di farlo. Così, quando i rotoli stagione di festa intorno e si accetta di aprire un negozio di vendita al dettaglio di carta di credito al fine di ottenere il 15% di sconto la transazione, che potrebbe molto probabilmente essere un errore. Il semplice atto di domanda e l’apertura di una nuova carta di negozio al dettaglio potrebbe potenzialmente guidare i punteggi di credito verso il basso a causa della nuova inchiesta di credito ed i limiti di credito restrittive sulle carte di vendita al dettaglio.

negozio al dettaglio le carte di credito sono noti per sportivi alti tassi di interesse e limiti bassi. Di conseguenza, è facile da utilizzare su una scheda di negozio al dettaglio – e, come detto sopra, quando il debito-to-limite salite rapporto, i punteggi di credito rientrano generalmente.

Il Fix: Se hai già fatto l’errore di aprire un negozio al dettaglio di carta di credito non necessaria, non si deve necessariamente correre a chiudere il conto – vedi sopra Mistake No. 2. Chiusura l’account non annullerà l’impatto della ricerca, e non rimuovere l’account da rapporti di credito. Punto di essere, il danno è già stato fatto.

Tuttavia, è importante tenere tutte le carte di credito negozio di vendita al dettaglio ripagato in pieno ogni mese. Revolving un equilibrio di mese in mese sarà quasi certamente danneggiare i punteggi almeno in una certa misura. Anche un piccolo equilibrio $ 300 su una scheda negozio al dettaglio con un limite di $ 300 potrebbe potenzialmente avere un impatto significativo (e non in senso buono) sui tuoi punteggi di credito.

Ahmad Faishal is now a full-time writer and former Analyst of BPD DIY Bank. He’s Risk Management Certified. Specializing in writing about financial literacy, Faishal acknowledges the need for a world filled with education and understanding of various financial areas including topics related to managing personal finance, money and investing and considers investoguru as the best place for his knowledge and experience to come together.

Author: Ahmad Faishal

Ahmad Faishal is now a full-time writer and former Analyst of BPD DIY Bank. He's Risk Management Certified. Specializing in writing about financial literacy, Faishal acknowledges the need for a world filled with education and understanding of various financial areas including topics related to managing personal finance, money and investing and considers investoguru as the best place for his knowledge and experience to come together.